Stile Nordico: il binomio bianco e legno nell'architettura d'interni

07/09/2017 AquaClean Technology

Sembra che lo Stile Nordico sia di moda più che mai. Tra l'altro, benché sia più di un decennio ormai che è presente nelle nostre case, il passare del tempo non lo ha scalfito minimamente. È una di quelle tendenze feticcio che vacillano, evolvono e si reinventano, per continuare ad essere un trend.

Aquaclean_1

Collezioni Ática 02, Tesca 02 e Mystic 250 del Book 13 di Visual Textures by Aquaclean

Lo Stile Nordico è nato agli inizi del XX secolo nei paesi dell'Europa del Nord (Norvegia, Svezia, Finlandia e Danimarca). Questo gusto si basa su due fattori che condizionano altamente la vita degli abitanti di quei paesi. Da un lato, la scarsità di ore di luce e dall'altro, le basse temperature. Quindi la volontà, se non proprio di evitare, quantomeno di mitigare queste avversità climatiche, ha portato a cercare una soluzione nell'arredamento, mediante l'uso di colori chiari e luminosi combinati con materiali caldi come il legno. E da questo equilibrio perfetto nascono quegli interni puliti ed evocativi che ci piacciono tanto.

Il bello di questo stile è che si presta sia per creare uno spazio moderno, sia se cerchiamo qualcosa di più rustico. Basta variare il tipo di legno e di mobili e otterremo facilmente una stanza con uno stile piuttosto che un altro.

Inoltre, l'abbinamento di tonalità tenui con il legno, chiaro anch'esso, è una scelta di arredamento semplice, che si adatta perfettamente a qualsiasi ambiente della casa, in quanto da qualche anno a questa parte, è disponibile una quantità enorme e variegata di arredi con queste finiture, come tavoli, divani, sedie, poltroncine, credenze, poltrone, tende o lampade.

Sofa_2

Ora, se siamo inclini allo Stile Nordico, dobbiamo seguirne le linee guida per filo e per segno, per ottenere quegli ambienti da rivista che desideriamo tanto trovare una volta chiusa la porta. Se ci allontaniamo molto dalla strada tracciata, possiamo giungere, senza volerlo, a un vicolo cieco. Non significa, però, che non si possa aggiungere a tutta quella pulizia e sobrietà un tocco di colore, ad esempio qualche cuscino rivestito, un vaso o una sedia.

Sofa_3

Collezioni Velonia 02, Galaxy 42 e Spirit 28 del Book 14 di Visual Textures by Aquaclean

Ma se lo spazio è importante, lo sono anche gli arredi. La scelta dei mobili giusti è fondamentale per godersi lo spazio al 100%. Per esempio, il divano e le poltrone dovranno essere rivestiti nelle tonalità del bianco o in colori neutri, in quanto si tratta di pezzi che normalmente si trovano maggiormente al centro dell'attenzione nell'insieme del soggiorno. Inoltre, i pavimenti devono essere di legno chiaro, poiché con opzioni diverse, perderai una parte consistente del purismo dello stile. Puoi anche ricoprire una parete della stanza con il legno, che è una tendenza in continua ascesa, oltre a rendere l'ambiente estremamente accogliente.

Sofa_4

Collezione Mystic di Aquaclean

Altri punti da considerare a proposito dello Stile Nordico sono la sua naturalezza e la sua funzionalità. Da un lato, i complementi che userai dovranno manifestare quest'aria naturale nelle trame e nelle forme. Tessuti come la lana, il lino e il cotone, nonché forme arrotondate, senza spigoli, sono l'ideale a questo scopo.

Lo Stile Nordico cerca innanzitutto di essere pratico e semplice. Evita di usare oggetti inutili per la tua quotidianità, che intralciano e oltretutto occupano troppo spazio. Devi cercare l'armonia tra mobili e accessori, in modo che rimanga lo spazio sufficiente a far fluire la luce.

Sofa_5_1

 

Con questi consigli pratici e nordici, ti puoi già fare un'idea di cosa ti occorre per far diventare casa tua una vera e propria rivista di arredamento. E se anche così hai ancora qualche dubbio, puoi contattarci e saremo lieti di chiarirli.